Mettere a fuoco l’invisibile

Mettere a fuoco l’invisibile
A cosa serve la poesia, in un momento nel quale tutti cerchiamo salvezza nella scienza?
Serve a portare alla luce quello che non riusciamo a vedere – solamente a intuire – dentro di noi.
Il poeta usa la parola come il virologo il microscopio, mette a fuoco l’invisibile.
In questi giorni parliamo molto, nelle case, al telefono.
Ne abbiamo il tempo e perfino la voglia.
Parliamo con la voce bassa di chi ha perduto qualche certezza e guadagnato, per adesso, solo qualche incertezza.
È la voce bassa di chi si sta finalmente mettendo in ascolto.
Michele Serra
 
 
 
 
 
#iorestoacasa #lastorianarrerà